Attività motoria nella scuola primaria

Attività motoria nella scuola primaria: due ore in più a settimana

Miur – Più “Sport di Classe”. Sessanta ore di attività motoria e sportiva in più – circa due ore a settimana – a scuola.

È stato pubblicato sul sito del MIUR l’avviso che stanzia 15 milioni di euro in totale per potenziare il progetto “Sport di Classe” realizzato in collaborazione con il CONI, il Comitato Olimpico Nazionale, nelle scuole del primo ciclo di istruzione.
Lo stanziamento, che avviene nell’ ambito del Programma Operativo Nazionale (PON), finanziato con il Fondo Sociale Europeo 2014-2020, è destinato a tutti gli istituti del primo ciclo delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Il progetto

“Sport di Classe” è un progetto ideato e realizzato dal MIUR con la collaborazione del CONI, appunto, per “promuovere l’attività motoria a scuola e aumentare le opportunità di avvicinamento allo sport – ricorda la Ministra Valeria Fedeli -. Sostenere lo sport significa favorire stili di vita salutari. Vuol dire aiutare le ragazze e i ragazzi a star bene con se stessi e con gli altri, in un’ottica di inclusione sociale, di pieno sviluppo della persona, così come previsto dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”.

Quest’articolo (pubblicato il 9 febbraio 2018) ha catturato subito la mia attenzione, come spero quella di tutti i laureati in Scienze Motorie, che, come me, lavorano nelle scuole primarie e dell’infanzia.

L’intento è quello di promuovere l’attività fisica fin dalla tenera età. Finalmente… possiamo dire!

È ormai sicuro che l’attività motoria sia uno dei principali strumenti per far sperimentare e sviluppare capacità umane e schemi motori di base, meccanismi indispensabili per una corretta e armonica crescita, non solo fisica, ma anche emotiva e sociale del bambino

Speriamo che questo importante progetto venga esteso anche a tutte le altre regioni d’Italia e non rimanga solo un utopico insieme di buoni proposti.

Federica Turatello